Questo articolo è stato originariamente pubblicato sul New York Times il 21 gennaio 2014.

Nota del redattore del NYT: la società di venture capital di Marc Andreessen, Andreessen Horowitz, ha investito poco meno di million 50 milioni in start-up legate al Bitcoin. L’azienda è attivamente alla ricerca di ulteriori opportunità di investimento basate su Bitcoin. Egli non possiede personalmente più di una quantità de minimis di Bitcoin.

Una misteriosa nuova tecnologia emerge, apparentemente dal nulla, ma in realtà il risultato di due decenni di intensa ricerca e sviluppo da parte di ricercatori quasi anonimi.

Gli idealisti politici proiettano visioni di liberazione e rivoluzione su di esso; le élite dell’establishment accumulano disprezzo e disprezzo su di esso.

D’altra parte, i tecnologi — nerd-sono trafitti da esso. Vedono al suo interno un enorme potenziale e passano le loro notti e i fine settimana ad armeggiare con esso.

Alla fine i prodotti tradizionali, le aziende e le industrie emergono per commercializzarlo; i suoi effetti diventano profondi; e più tardi, molte persone si chiedono perché la sua potente promessa non fosse più ovvia fin dall’inizio.

Di quale tecnologia sto parlando? Personal computer nel 1975, Internet nel 1993 e — credo-Bitcoin nel 2014.

Difficilmente si può accusare Bitcoin di essere un argomento scoperto, eppure il divario tra ciò che la stampa e molte persone normali credono che Bitcoin sia, e ciò che una crescente massa critica di tecnologi crede che Bitcoin sia, rimane enorme. In questo post, spiegherò perché Bitcoin ha così tanti programmatori e imprenditori della Silicon Valley tutti insaponati, e quello che penso sia il potenziale futuro di Bitcoin.

In primo luogo, Bitcoin al suo livello più fondamentale è un passo avanti in informatica-uno che si basa su 20 anni di ricerca in valuta crittografica, e 40 anni di ricerca in crittografia, da migliaia di ricercatori in tutto il mondo.

Bitcoin è la prima soluzione pratica a un problema di vecchia data in informatica chiamato Problema dei Generali bizantini. Per citare il documento originale che definisce il B. G. P.: “un gruppo di generali dell’esercito bizantino si accampò con le loro truppe intorno a una città nemica. Comunicando solo tramite messaggero, i generali devono concordare un piano di battaglia comune. Tuttavia, uno o più di loro possono essere traditori che cercheranno di confondere gli altri. Il problema è trovare un algoritmo per garantire che i generali fedeli raggiungano un accordo.”

Più in generale, il BGP pone la questione di come stabilire la fiducia tra parti altrimenti non correlate su una rete non affidabile come Internet.

La conseguenza pratica di risolvere questo problema è che Bitcoin ci offre, per la prima volta, un modo per un utente di Internet di trasferire un pezzo unico di proprietà digitale a un altro utente di Internet, in modo tale che il trasferimento sia garantito sicuro e protetto, tutti sanno che il trasferimento è avvenuto e nessuno può contestare la legittimità del trasferimento. Le conseguenze di questa svolta sono difficili da sopravvalutare.

Quali tipi di proprietà digitali potrebbero essere trasferiti in questo modo? Pensa alle firme digitali, ai contratti digitali, alle chiavi digitali (alle serrature fisiche o agli armadietti online), alla proprietà digitale di beni fisici come automobili e case, azioni e obbligazioni digitali … e denaro digitale.

Tutti questi sono scambiati attraverso una rete distribuita di fiducia che non richiede o si basano su un intermediario centrale come una banca o un broker. E tutto in un modo in cui solo il proprietario di un bene può inviarlo, solo il destinatario previsto può riceverlo, il bene può esistere solo in un posto alla volta, e tutti possono convalidare le transazioni e la proprietà di tutte le attività in qualsiasi momento.

Come funziona?

Bitcoin è un libro mastro distribuito su Internet. Si acquista nel libro mastro acquistando uno di un numero fisso di slot, in contanti o vendendo un prodotto e un servizio per Bitcoin. Vendi il libro mastro scambiando il tuo Bitcoin con qualcun altro che vuole acquistare nel libro mastro. Chiunque nel mondo può acquistare o vendere il libro mastro ogni volta che vogliono – senza l’approvazione necessaria, e senza tasse o molto basse. Le “monete” Bitcoin stesse sono semplicemente slot nel libro mastro, analoghe in qualche modo ai posti in borsa, tranne che molto più ampiamente applicabili alle transazioni del mondo reale.

Il Bitcoin ledger è un nuovo tipo di sistema di pagamento. Chiunque nel mondo può pagare a chiunque altro nel mondo qualsiasi quantità di valore di Bitcoin semplicemente trasferendo la proprietà dello slot corrispondente nel libro mastro. Mettere valore in, trasferirlo, il destinatario ottiene valore fuori, nessuna autorizzazione richiesta, e in molti casi, senza tasse.

Quest’ultima parte è estremamente importante. Bitcoin è il primo sistema di pagamento su Internet in cui le transazioni avvengono senza commissioni o commissioni molto basse (fino a frazioni di centesimi). I sistemi di pagamento esistenti addebitano commissioni di circa 2-3 per cento-e questo è nel mondo sviluppato. In molti altri luoghi, non ci sono sistemi di pagamento moderni o le tariffe sono significativamente più alte. Ci torneremo.

Bitcoin è uno strumento portatore digitale. È un modo per scambiare denaro o beni tra parti senza fiducia preesistente: una stringa di numeri viene inviata tramite e-mail o messaggio di testo nel caso più semplice. Il mittente non ha bisogno di conoscere o fidarsi del destinatario o viceversa. Correlati, non ci sono chargeback — questa è la parte che è letteralmente come contanti – se hai i soldi o il bene, si può pagare con esso; se non lo fai, non puoi. Questo è nuovo di zecca. Questo non è mai esistito in forma digitale prima.

Bitcoin è una valuta digitale, il cui valore si basa direttamente su due cose: uso del sistema di pagamento oggi-volume e velocità dei pagamenti che attraversano il libro mastro – e speculazioni sull’uso futuro del sistema di pagamento. Questa è una parte che sta confondendo le persone. Non è tanto che la valuta Bitcoin abbia un valore arbitrario e quindi le persone stanno scambiando con essa; è più che le persone possono commerciare con Bitcoin (ovunque, ovunque, senza frodi e senza tasse o molto basse) e di conseguenza ha valore.

È forse vero in questo momento che il valore della valuta Bitcoin si basa più sulla speculazione che sul volume effettivo dei pagamenti, ma è altrettanto vero che quella speculazione sta stabilendo un prezzo sufficientemente alto per la valuta che i pagamenti sono diventati praticamente possibili. La valuta Bitcoin doveva valere qualcosa prima che potesse sopportare qualsiasi quantità di volume di pagamento nel mondo reale. Questo è il classico problema “pollo e uova” con la nuova tecnologia: la nuova tecnologia non vale molto finché non vale molto. E così il fatto che Bitcoin sia aumentato di valore in parte a causa della speculazione sta facendo sì che la realtà della sua utilità arrivi molto più velocemente di quanto avrebbe altrimenti.

I critici di Bitcoin indicano un utilizzo limitato da parte di consumatori e commercianti ordinari, ma la stessa critica è stata rivolta contro i PC e Internet allo stesso stadio. Ogni giorno, sempre più consumatori e commercianti acquistano, usano e vendono Bitcoin, in tutto il mondo. I numeri complessivi sono ancora piccoli, ma stanno crescendo rapidamente. E la facilità d’uso per tutti i partecipanti sta rapidamente aumentando con il miglioramento degli strumenti e delle tecnologie Bitcoin. Ricordate, ha usato per essere tecnicamente impegnativo per ottenere anche su Internet. Ora non lo e ‘piu’.

Anche la critica che i commercianti non accetteranno Bitcoin a causa della sua volatilità è errata. Bitcoin può essere utilizzato interamente come sistema di pagamento; i commercianti non hanno bisogno di detenere alcuna valuta Bitcoin o essere esposti alla volatilità Bitcoin in qualsiasi momento. Qualsiasi consumatore o commerciante può commerciare dentro e fuori di Bitcoin e altre valute ogni volta che vogliono.

Perché qualsiasi commerciante — online o nel mondo reale-vuole accettare Bitcoin come pagamento, dato il numero attualmente ridotto di consumatori che vogliono pagare con esso? Il mio partner Chris Dixon ha recentemente dato questo esempio:

” Diciamo che vendi elettronica online. I margini di profitto in quelle imprese sono di solito sotto il 5 per cento, il che significa convenzionale 2,5 per cento commissioni di pagamento consumano la metà del margine. Sono soldi che potrebbero essere reinvestiti nel business, restituiti ai consumatori o tassati dal governo. Di tutte quelle scelte, consegna 2.5 per cento alle banche di spostare bit in giro per Internet è la scelta peggiore possibile. Un’altra sfida che i commercianti hanno con i pagamenti è accettare pagamenti internazionali. Se ti stai chiedendo perché il tuo prodotto o servizio preferito non è disponibile nel tuo paese, la risposta è spesso pagamenti.”

Inoltre, i commercianti sono altamente attratti da Bitcoin perché elimina il rischio di frodi con carta di credito. Questa è la forma di frode che motiva tanti criminali a mettere così tanto lavoro nel rubare informazioni personali dei clienti e numeri di carta di credito.

Poiché Bitcoin è uno strumento portatore digitale, il destinatario di un pagamento non ottiene alcuna informazione dal mittente che possa essere utilizzata per rubare denaro dal mittente in futuro, da quel commerciante o da un criminale che ruba tali informazioni dal commerciante.

Le frodi con carta di credito sono un grosso problema per i commercianti, i processori di carte di credito e le banche che i sistemi di rilevamento delle frodi online sono cablati per fermare le transazioni che sembrano anche leggermente sospette, indipendentemente dal fatto che siano effettivamente fraudolente. Di conseguenza, molti commercianti online sono costretti a respingere dal 5 al 10 per cento degli ordini in arrivo che potrebbero prendere senza paura se i clienti pagassero con Bitcoin, dove tale frode non sarebbe possibile. Poiché questi sono ordini che stavano già arrivando, sono intrinsecamente gli ordini di margine più alti che un commerciante può ottenere, e quindi essere in grado di prenderli aumenterà drasticamente i margini di profitto di molti commercianti.

Le proprietà antifrode di Bitcoin si estendono anche nel mondo fisico dei negozi al dettaglio e degli acquirenti.

Ad esempio, con Bitcoin, l’enorme hack che ha recentemente rubato i dati della carta di credito di 70 milioni di consumatori dalla catena di grandi magazzini Target non sarebbe stato possibile. Ecco come funzionerebbe:

Riempi il carrello e vai alla stazione di pagamento come fai ora. Ma invece di consegnare la vostra carta di credito per pagare, si tira fuori lo smartphone e prendere un’istantanea di un codice QR visualizzato dal registratore di cassa. Il codice QR contiene tutte le informazioni necessarie per inviare Bitcoin a Target, incluso l’importo. Fai clic su “Conferma” sul tuo telefono e la transazione è fatta (inclusa la conversione di dollari dal tuo account in Bitcoin, se non possiedi alcun Bitcoin).

Target è felice perché ha i soldi sotto forma di Bitcoin, che può immediatamente trasformarsi in dollari se vuole, e non ha pagato commissioni di elaborazione dei pagamenti o molto basse; sei felice perché non c’è modo per gli hacker di rubare le tue informazioni personali; e la criminalità organizzata è infelice. (Beh, forse i criminali sono ancora felici: possono provare a rubare denaro direttamente da sistemi informatici mercantili mal garantiti. Ma anche se riescono, i consumatori non sopportano alcun rischio di perdita, frode o furto di identità.)

Infine, vorrei affrontare l’affermazione fatta da alcuni critici secondo cui Bitcoin è un rifugio per cattivi comportamenti, per criminali e terroristi per trasferire denaro in modo anonimo impunemente. Questo è un mito, favorito per lo più dalla copertura della stampa sensazionalistica e da una comprensione incompleta della tecnologia. Proprio come l’e-mail, che è abbastanza tracciabile, Bitcoin è pseudonimo, non anonimo. Inoltre, ogni transazione nella rete Bitcoin viene tracciata e registrata per sempre nella blockchain Bitcoin, o record permanente, disponibile per tutti. Di conseguenza, Bitcoin è notevolmente più facile da rintracciare per le forze dell’ordine rispetto a contanti, oro o diamanti.

Qual è il futuro di Bitcoin?

Bitcoin è un classico effetto di rete, un ciclo di feedback positivo. Più persone usano Bitcoin, più Bitcoin è prezioso per tutti coloro che lo usano e maggiore è l’incentivo per il prossimo utente a iniziare a utilizzare la tecnologia. Bitcoin condivide questa proprietà effetto di rete con il sistema telefonico, il web, e servizi Internet popolari come eBay e Facebook.

In effetti, Bitcoin è un effetto di rete a quattro lati. Ci sono quattro circoscrizioni che partecipano all’espansione del valore di Bitcoin come conseguenza della propria partecipazione auto-interessata. Tali circoscrizioni sono (1) consumatori che pagano con Bitcoin, (2) commercianti che accettano Bitcoin, (3) “minatori” che gestiscono i computer che elaborano e convalidano tutte le transazioni e consentono l’esistenza della rete di fiducia distribuita e (4) sviluppatori e imprenditori che stanno costruendo nuovi prodotti e servizi con e sopra Bitcoin.

Tutti e quattro i lati dell’effetto di rete stanno giocando un ruolo prezioso nell’espansione del valore del sistema complessivo, ma il quarto è particolarmente importante.

In tutta la Silicon Valley e in tutto il mondo, molte migliaia di programmatori utilizzano Bitcoin come elemento costitutivo di un caleidoscopio di nuove idee di prodotti e servizi che prima non erano possibili. E presso la nostra società di venture capital, Andreessen Horowitz, stiamo assistendo a un numero in rapida crescita di imprenditori eccezionali – non pochi con track record di tutto rispetto nel settore finanziario – costruendo società in cima a Bitcoin.

Solo per questo motivo, i nuovi sfidanti di Bitcoin affrontano una dura battaglia in salita. Se qualcosa deve spostare Bitcoin ora, dovrà avere miglioramenti considerevoli e dovrà accadere rapidamente. Altrimenti, questo effetto di rete porterà Bitcoin al dominio.

Un’area immediatamente ovvia ed enorme per l’innovazione basata su Bitcoin è la rimessa internazionale. Ogni giorno, centinaia di milioni di persone a basso reddito vanno a lavorare in lavori duri in paesi stranieri per fare soldi da rispedire alle loro famiglie nei loro paesi d’origine-oltre billion 400 miliardi in totale ogni anno, secondo la Banca mondiale. Ogni giorno, le banche e le società di pagamento estraggono commissioni da capogiro, fino al 10% e talvolta anche più alte, per inviare questi soldi.

Il passaggio a Bitcoin, che addebita commissioni nulle o molto basse, per questi pagamenti di rimesse aumenterà quindi significativamente la qualità della vita dei lavoratori migranti e delle loro famiglie. In effetti, è difficile pensare a qualcosa che possa avere un effetto più rapido e positivo su così tante persone nei paesi più poveri del mondo.

Inoltre, Bitcoin in genere può essere una forza potente per portare un numero molto maggiore di persone in tutto il mondo nel sistema economico moderno. Solo circa 20 paesi in tutto il mondo hanno quello che considereremmo essere completamente moderni sistemi bancari e di pagamento; gli altri circa 175 hanno una lunga strada da percorrere. Di conseguenza, molte persone in molti paesi sono escluse da prodotti e servizi che in Occidente diamo per scontati. Anche Netflix, un servizio completamente virtuale, è disponibile solo in circa 40 paesi. Bitcoin, come sistema di pagamento globale che chiunque può utilizzare da qualsiasi luogo e in qualsiasi momento, può essere un potente catalizzatore per estendere i benefici del moderno sistema economico a praticamente tutti sul pianeta.

E anche qui negli Stati Uniti, un problema a lungo riconosciuto è le tasse estremamente elevate che il “unbanked”-persone senza conti bancari convenzionali — pagare anche per i servizi finanziari di base. Bitcoin può essere usato per andare dritto a quel problema, rendendo facile offrire servizi a tariffe estremamente basse a persone al di fuori del sistema finanziario tradizionale.

Un terzo caso d’uso affascinante per Bitcoin è micropagamenti, o pagamenti ultrasmall. I micropagamenti non sono mai stati fattibili, nonostante 20 anni di tentativi, perché non è conveniente eseguire piccoli pagamenti (si pensi a $1 e al di sotto, fino a pochi centesimi o frazioni di centesimo) attraverso i sistemi di credito/debito e bancari esistenti. La struttura tariffaria di tali sistemi lo rende non vitale.

All’improvviso, con Bitcoin, è banalmente facile. Bitcoin hanno la proprietà elegante di divisibilità infinita: attualmente fino a otto cifre decimali dopo il punto, ma più in futuro. Quindi puoi specificare una quantità arbitrariamente piccola di denaro, come un millesimo di centesimo, e inviarla a chiunque nel mondo gratuitamente o quasi gratis.

Pensa alla monetizzazione dei contenuti, ad esempio. Uno dei motivi per cui le aziende dei media come i giornali lottano per addebitare i contenuti è perché devono addebitare tutti (pagare l’intero canone di abbonamento per tutti i contenuti) o nulla (il che si traduce in tutti quei terribili banner pubblicitari ovunque sul web). Tutto ad un tratto, con Bitcoin, c’è un modo economicamente praticabile per caricare arbitrariamente piccole somme di denaro per articolo, o per sezione, o per ora, o per riproduzione video, o per accesso all’archivio, o per avviso di notizie.

Un altro potenziale uso dei micropagamenti Bitcoin è quello di combattere lo spam. I futuri sistemi di posta elettronica e i social network potrebbero rifiutarsi di accettare i messaggi in arrivo a meno che non siano accompagnati da piccole quantità di Bitcoin — abbastanza piccole da non importare al mittente, ma abbastanza grandi da scoraggiare gli spammer, che oggi possono inviare innumerevoli miliardi di messaggi di spam gratuitamente impunemente.

Infine, un quarto caso d’uso interessante sono i pagamenti pubblici. Questa idea è venuta alla mia attenzione in un articolo di notizie alcuni mesi fa. Uno spettatore casuale ad un evento sportivo televisivo ha tenuto un cartello con un codice QR e il testo “Mandami Bitcoin!”Ha ricevuto Bitcoin 25,000 in Bitcoin nelle prime ore 24, tutto da persone che non aveva mai incontrato. Questa è stata la prima volta nella storia che si poteva vedere qualcuno in possesso di un segno, di persona o in TV o in una foto, e poi inviare loro i soldi con due click sullo smartphone: prendere la foto del codice QR sul segno, e fare clic per inviare il denaro.

Pensa alle implicazioni per i movimenti di protesta. Oggi i manifestanti vogliono andare in TV così la gente impara a conoscere la loro causa. Domani vorranno andare in TV perché è così che raccoglieranno denaro, letteralmente alzando cartelli che permettono alle persone in qualsiasi parte del mondo che simpatizzano con loro di inviare loro denaro sul posto. Bitcoin è un sogno tecnologico finanziario che diventa realtà anche per l’organizzatore politico anticapitalista più indurito.

I prossimi anni saranno un periodo di grande dramma ed eccitazione che ruotano attorno a questa nuova tecnologia.

Ad esempio, alcuni eminenti economisti sono profondamente scettici nei confronti del Bitcoin, anche se Ben S. Bernanke, ex presidente della Federal Reserve, ha recentemente scritto che le valute digitali come Bitcoin “possono mantenere promesse a lungo termine, in particolare se promuovono un sistema di pagamento più veloce, più sicuro ed efficiente.”E nel 1999, il leggendario economista Milton Friedman disse: “Una cosa che manca, ma sarà presto sviluppato è un affidabile e-cash, un metodo per cui su Internet è possibile trasferire fondi da A a B senza sapere B o B sapendo A – il modo in cui posso prendere un bill 20 disegno di legge e consegnarlo a voi, e si può ottenere che senza sapere chi sono.”

Gli economisti che attaccano Bitcoin oggi potrebbero essere corretti, ma io sono con Ben e Milton.

Inoltre, non mancano argomenti e problemi normativi che dovranno essere affrontati, dal momento che quasi il quadro normativo di nessun paese per le banche e i pagamenti ha anticipato una tecnologia come Bitcoin.

Ma spero di averti dato un senso dell’enorme promessa di Bitcoin. Lontano da una semplice fiaba libertaria o da un semplice esercizio di hype della Silicon Valley, Bitcoin offre una vista ampia di opportunità per reinventare come il sistema finanziario può e deve funzionare nell’era di Internet, e un catalizzatore per rimodellare quel sistema in modi che sono più potenti per gli individui e le imprese.

Le opinioni qui espresse sono quelle del personale di AH Capital Management, L. L. C. (“a16z”) citato e non sono le opinioni di a16z o delle sue affiliate. Alcune informazioni contenute in questo documento sono state ottenute da fonti di terzi, incluse società in portafoglio di fondi gestiti da a16z. Sebbene prese da fonti ritenute affidabili, a16z non ha verificato in modo indipendente tali informazioni e non rilascia alcuna dichiarazione circa l’accuratezza duratura delle informazioni o la loro adeguatezza per una determinata situazione.

Questo contenuto è fornito solo a scopo informativo e non deve essere considerato come consulenza legale, commerciale, di investimento o fiscale. Si consiglia di consultare i propri consulenti in merito a tali questioni. I riferimenti a qualsiasi titolo o asset digitali sono solo a scopo illustrativo e non costituiscono una raccomandazione di investimento o un’offerta di servizi di consulenza in materia di investimenti. Inoltre, questo contenuto non è diretto né destinato all’uso da parte di investitori o potenziali investitori e non può in nessun caso essere invocato quando si prende una decisione di investire in alcun fondo gestito da a16z. (Un’offerta per investire in un fondo a16z sarà fatta solo dal memorandum di collocamento privato, dal contratto di sottoscrizione e da altra documentazione pertinente di tale fondo e dovrebbe essere letta nella loro interezza.) Eventuali investimenti o società di portafoglio menzionati, citati o descritti non sono rappresentativi di tutti gli investimenti in veicoli gestiti da a16z, e non vi può essere alcuna garanzia che gli investimenti saranno redditizi o che altri investimenti effettuati in futuro avranno caratteristiche o risultati simili. Un elenco di investimenti effettuati da fondi gestiti da Andreessen Horowitz (esclusi gli investimenti e alcune criptovalute/ risorse digitali quotate in borsa per le quali l’emittente non ha fornito il permesso a a16z di divulgare pubblicamente) è disponibile a https://a16z.com/investments/.

I grafici e i grafici forniti all’interno sono esclusivamente a scopo informativo e non devono essere invocati quando si prendono decisioni di investimento. I risultati passati non sono indicativi di risultati futuri. Il contenuto parla solo a partire dalla data indicata. Eventuali proiezioni, stime, previsioni, obiettivi, prospettive e/o opinioni espresse in questi materiali sono soggette a modifiche senza preavviso e possono differire o essere in contrasto con le opinioni espresse da altri. Vedere https://a16z.com/disclosures per ulteriori informazioni importanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.