mano-de-obraIl lavoro è generalmente indicato come l’individuo o gli individui che si scambiano le loro qualità fisiche o condizioni per un salario o stipendio. Possiamo dire che il lavoro comprende, quindi, il gruppo di persone che sono in grado di mettere la loro conoscenza al servizio della pruduzione di un bene o servizio.

Senza lavoro non c’è produzione, e senza produzione la maggior parte delle cose che godiamo quotidianamente non esisterebbe, da una bottiglia d’acqua a una penna. Assolutamente tutto ha un processo di creazione in cui direttamente o indirettamente è coinvolta la forza lavoro.

Il concetto di “lavoro” può essere classificato, differenziando così tra lavoro diretto e lavoro indiretto. Il lavoro diretto è quello che è coinvolto in aree come la produzione di un bene o la fornitura di qualche servizio, e può includere in questa classificazione i lavoratori o gli operatori che rendono possibile la creazione di tali beni o servizi.

Allo stesso modo, il lavoro indiretto è quello che è responsabile della gestione delle aziende che producono tali beni o servizi.

Ovviamente, il lavoro implica uno stipendio; ed è che qualsiasi lavoratore o lavoratore, prestando la sua conoscenza e la sua forza fisica o mentale, riceve uno stipendio. Questa relazione tra lavoro e stipendio è davvero importante, perché grazie alle tasse ricevute dal lavoratore, l’economia di una società è sostenuta. Se la forza lavoro non paga per il suo lavoro, ci troveremo di fronte a un problema reale, perché nessuna economia può essere sostenuta dal lavoro libero. Il consumo diminuirebbe considerevolmente e la produzione non avrebbe alcun senso.

Ci sono molti problemi associati al lavoro oggi; ed è che i datori di lavoro insistono sull’assunzione di manodopera a basso costo, esercitando così un danno abbastanza significativo al mercato del lavoro.

La manodopera a basso costo è quella che accetta determinati lavori a condizioni e remunerazioni veramente basse. Questo tipo di lavoro mette in pericolo la stabilità del resto del gruppo di lavoratori; e l’unica cosa che si ottiene è che, da un lato, molti lavoratori non riescono a trovare lavoro perché c’è sempre qualcuno disposto a farlo per uno stipendio più basso. Inoltre, coloro che hanno la fortuna di trovarlo, sono sotto pressione dall’esistenza di una forza lavoro a basso costo che può mettere in gioco la loro situazione in qualsiasi momento.

Questa manodopera a basso costo appare principalmente per due motivi. In primo luogo a causa dell’aumento della situazione di crisi, una scusa che molti datori di lavoro prendono per ridurre i salari. D’altra parte, i datori di lavoro approfittano dell’arrivo di manodopera a basso costo dall’estero, assumendo immigrati e offrendo loro condizioni di lavoro davvero pessime.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.